Resetta la password

0
clicca per abilitare lo zoom
Caricamento di mappe
Non abbiamo trovato alcun risultato
apri la mappa
I tuoi risultati di ricerca
Aprile 22, 2022

Foce del fiume Chidro

Il Chidro è il fiume più importante del Salento benché la sua breve lunghezza di soli 400 m circa, dopo di esso, per importanza, vi è il fiume Ostone il quale scorre interamente all’interno del territorio di Lizzano per la lunghezza complessiva di 13 km. Il fiume Chidro è situato nei pressi di San Pietro in Bevagna, poco più a sud dell’Ostone e sempre in Provincia di Taranto poco distante dalla Provincia di Lecce. Il nome è chiaramente di derivazione greca, forse dalla crasi tra χεον ύδωρ, acqua corrente.

Leggende:

Al Chidro si riallacciano varie leggende e tradizioni popolari. Si narra che San Pietro, mentre si raccoglieva in penitenza, attraversò il Chidro piangendo della sua grande colpa di aver tradito Gesù e le sue lacrime si sarebbero trasformate in conchiglie. Gli antichi abitanti di queste zone erano soliti raccogliere e conservare come reliquie le lacrime di S. Pietro perché considerate la pietrificazione di quelle lacrime. La spiaggia alla foce del fiumeUn’altra leggenda narra che, all’arrivo del Santo in Bevagna, vedendo una statua di Zeus presso il Chidro e fattosi il segno della croce essa si sia frantumata, così da permettere i primi battesimi dei pagani locali in queste acque che gli ricordavano quelle del fiume Giordano.

Categoria: Cultura
Condividere

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.